Aumenta produttività e qualità di gioco digitando più rapidamente

Torna a Blog

Aumenta produttività e qualità di gioco digitando più rapidamente

Digitare sulla tastiera è un’abilità fondamentale ai nostri giorni, ma a volte è sottovalutata. Se riesci a digitare velocemente e senza sbagliare, avrai un vantaggio notevole su chi deve abbassare lo sguardo per cercare i tasti.
Non importa se devi scrivere un documento di lavoro o comunicare in chat: più veloce sei e meglio è.

Se riesci ad acquisire abbastanza dimestichezza, appena le pensi, le parole appariranno subito sullo schermo. La comunicazione diventerà qualcosa di immediato, e riuscirai a gestire le valanghe di e-mail che ricevi e a produrre uno scritto molto più facilmente. Potrai dedicare molto più tempo al lato creativo, perché scrivere le parole diventerà qualcosa di naturale.

Quindi… da dove iniziamo? Per digitare velocemente, è fondamentale non sentire più la necessità di guardare la tastiera. Ti diamo il benvenuto nel meraviglioso mondo della dattilografia.

Introduzione alla dattilografia

Se impari a scrivere senza guardare, potrai utilizzare qualsiasi tastiera dopo solo qualche minuto di adattamento. Molte tastiere personalizzate, in realtà, non hanno proprio simboli e lettere stampati. Si deve in parte a un fattore estetico (i tasti vuoti fanno un certo effetto), in parte a un fattore economico (queste tastiere costano meno), ma soprattutto non è qualcosa di necessario. Se quando digiti non guardi la tastiera, non te ne fai nulla di lettere e simboli stampati.

Per iniziare a dattilografare, dovrai imparare a posizionare mani e dita nel modo corretto. La maggior parte delle tastiere presenta dei tasti pilota. Tocca i tasti F e J con la punta delle dita: senti che c’è una parte in rilievo? Questi segni sono la chiave per riuscire a fare tutto. Se metti gli indici su quei tasti, il resto delle dita si posizionerà naturalmente sulla “fila di partenza”.

La disposizione dei tasti su questa fila dipende dal tipo di tastiera. Per quelle QWERTY, come le italiane, le dita della mano sinistra si appoggeranno su A, S, D e F, e quelle della mano destra su J, K, L, e Ò. Sulle tastiere AZERTY, invece, sui tasti Q, S, D e F, e J, K, L e M. E così via. Queste sono le tastiere più comuni. Di quelle più inusuali ne parleremo un’altra volta, non è che ci sia tutto questo bisogno di approfondire le tastiere DVORAK o COLEMAK al momento!

Ergonomia

Va assolutamente dedicato qualche minuto all’ergonomia. È fondamentale sapere come posizionare polsi e braccia. Se non sono messi bene, potresti farti male a causa dello sforzo ripetuto. Bisogna sedersi con la schiena dritta, mantenendo una buona postura, con gli avambracci in posizione orizzontale e i gomiti sollevati abbastanza da permetterlo. I polsi devono essere allineati con l’avambraccio, senza alzarsi o abbassarsi. Per mantenere i polsi rilassati e digitare più facilmente, puoi farti aiutare da accessori come i poggiapolsi di KLIM.

Devi anche regolare l’altezza della sedia in funzione della scrivania, così come la distanza dalla tastiera. Insomma: ricorda di assumere una postura corretta, per lavorare comodamente anche per diverse ore di fila.

Impara a dattilografare

Adesso che sappiamo anche come sederci in modo corretto, iniziamo a esercitarci con la tastiera. Ci vuole tanto allenamento, soprattutto se vuoi raggiungere un livello di bravura elevato. Fortunatamente, su Internet puoi trovare tantissime risorse per esercitarti gratuitamente. Ci sono anche molti giochi, gratuiti o a pagamento, su piattaforme come Steam o GOG.

Ti consigliamo keybr.com, ma ci sono altri siti altrettanto validi, quindi visitane più che puoi finché non trovi la risorsa più adatta a te. Per migliorare, devi esercitarti costantemente. Fallo per qualche minuto tutti i giorni, e vedrai come migliorerai in pochissimo tempo!

Una shortcut alla produttività

Se utilizzi la tastiera quotidianamente, per lavorare o per svago, avrai sicuramente bisogno delle shortcut. Ctrl+C e Ctrl+V per copiare e incollare testo o file sono le due più comuni e probabilmente già le conosci, ma ce ne sono molte altre e per ogni programma, da quelli di scrittura a quelli di graphic design, passando per i browser. Conoscere le shortcut è un modo sicuro per fare le cose più in fretta.

Prendiamo ad esempio un programma di scrittura. Se non conosci le shortcut, probabilmente in alcuni casi dovrai togliere una mano dalla tastiera per metterla sul mouse, trovare l’icona sullo schermo (a volte sono ben nascoste), fare clic, e rimettere la mano sulla tastiera per continuare a scrivere.

Per una volta non succede nulla, perderai solo alcuni secondi, ma se moltiplichi questi secondi per tutte le volte che capita in una settimana, facilmente diventano ore. Quasi tutti i programmi permettono di personalizzare le shortcut, e a seconda di quello che devi fare potrebbe tornarti utile farlo. All’inizio ti sembrerà di perdere più tempo, perché devi ricordare le shortcut, ma a lungo termine ne sarà valsa la pena.

Scegli gli strumenti migliori

Quando avrai preso dimestichezza con la tastiera, potrai migliorare ancora utilizzando gli strumenti più adatti. Pensi che tutte le tastiere siano uguali? Ti sbagli!

Ce ne sono di tantissimi tipi, e l’offerta è immensa. A seconda dell’interruttore scelto, cambierà la sensazione tattile sui tasti. In questa sezione, ti forniremo delle nozioni di base e scoprirai alcune delle nostre tastiere più popolari.

Partiamo dagli switches. È probabile che già conosci le tastiere a membrana: si chiamano così perché presentano una struttura a strati, con un’unica membrana di gomma a coprire i circuiti. Nello strato sottostante, i tasti sono muniti di una componente che chiude un circuito tramite il contatto con la membrana, affidabile ed economica da produrre. Grazie proprio a prezzo, affidabilità e robustezza, sono il tipo di tastiera più utilizzato da decenni nelle scuole e nelle istituzioni governative di tutto il mondo.

Gran parte delle tastiere economiche rendono la digitazione scomoda, e di conseguenza migliorare la propria tecnica è difficile.

Fortunatamente, però, non tutte le tastiere a membrana sono di scarsa qualità. Quelle di gamma inferiore sicuramente sì, ma se puoi pagare un po’ di più esistono modelli validi.

Le KLIM Chroma, per esempio, sono robuste e silenziose, e anche la versione wireless offre un ottimo tempo di risposta. In più, con l’illuminazione RGB, ecco a tua disposizione una tastiera affidabile, dall’estetica curata e dal rendimento superiore a quello delle altre tastiere simili.

Poi ci sono le tastiere a switches meccanici: ne esistono di molti tipi, ma praticamente tutte presentano un meccanismo a molla che si attiva premendo il tasto.

Le tastiere meccaniche aumentano la sensazione tattile, sicuramente troverai quella perfetta per te. Un clic deciso, un saltino o un piccolo rimbalzo: con gli interruttori meccanici noterai quando viene attivato il tasto, mentre non succede con le tastiere a membrana. Il lato negativo delle tastiere meccaniche è il rumore, ma esistono soluzioni per renderle più silenziose.

C’è chi arriva a mettere dei gommini sotto ai tasti per togliere il tipico BANG che si sente quando premi un interruttore Cherry MX Blue.

Alcune dei tastiere meccaniche possono raggiungere dei costi abbastanza elevati, soprattutto se sono personalizzate, ma puoi trovarne di buona qualità anche sotto ai 100 €. Se ti piace il rumore dei tasti, la KLIM Domination è quello che fa per te: interruttori blu, illuminazione personalizzabile e una struttura estremamente resistente.
Se le preferisci più discrete, la KLIM Dash ha i tasti bassi e gli interruttori rossi, per essere più silenziosa.

Infine, un’alternativa alle tastiere meccaniche sono quelle ibride, chiamate anche semi-meccaniche. Utilizzano membrane robuste e affidabili, ma con un’attenzione maggiore alla sensazione tattile.

Sono un buon punto d’incontro tra le tastiere a membrana e quelle meccaniche: ci si scrive facilmente e non costano troppo. E sono anche più silenziose di quelle meccaniche.

La KLIM Lightning è un buon esempio di tastiera ibrida. Non è del tutto meccanica, ma è gradevole al tatto e permette di digitare più velocemente che sulla maggior parte delle tastiere a membrana. È più silenziosa di quelle meccaniche dagli interruttori blu, ma allo stesso tempo offre un clic piacevole.

Insomma, qualunque tastiera sceglierai, per scrivere in modo rapido, è fondamentale la coerenza. Impara a raggiungere tutti i tasti senza guardare ed esercitati ogni giorno. Presto vedrai volare le parole sul tuo schermo!

SU KLIM

KLIM™ Technologies è diventato in pochi anni uno dei marchi principali per quanto riguarda le periferiche da gaming in Europa. Siamo partiti da zero, non apparteniamo a nessuna grande società, non abbiamo investitori esterni. Il nostro successo dipende soltanto dalla tua soddisfazione. Questo è il motivo per cui offriamo prodotti di qualità, che durino a lungo. Il nostro obbiettivo è che tu possa avere questa serenità quando acquisti uno dei nostri prodotti. Crediamo fermamente in quello che diciamo. Se ti piace il prodotto, abbiamo vinto. Se non siamo all’altezza, abbiamo perso.
In caso di domande sul prodotto, il nostro team di specialisti del prodotto ti risponderà sempre entro 24 ore. Contattaci in qualsiasi momento su [email protected].

Condividi questo post

Torna a Blog